I precetti e le pratiche del concorso WPJA

Novembre 10, 2018 |

1. Autenticità

Come fotoreporter di matrimoni, ci misuriamo contro la nostra capacità di catturare momenti nello spazio e nel tempo. Ne consegue quindi che non creiamo tali momenti né scenari teatrali per ricostruirli. Le fotografie vincitrici del WPJA sono rappresentazioni schiette di persone reali che partecipano a un evento reale che esprime emozioni genuine - o, a volte, la lotta interna per evitare troppe emozioni.

Nella nostra attività, questi momenti vengono spesso citati, in modo abbastanza naturale, come "momenti" (contrariamente ai ritratti "attenti alla fotocamera" o ai "dettagli" di still-life). A partire da 2018, solo le immagini dei "momenti" sono state ritenute idonee per l'ingresso nei concorsi WPJA, con l'obiettivo di promuovere più chiaramente l'etica fotogiornalistica nella fotografia di matrimonio attraverso migliaia dei migliori esempi ogni anno.

"Io lavoro dall'imbarazzo, voglio dire che non mi piace organizzare le cose: se mi trovo di fronte a qualcosa, invece di organizzarlo, mi arrangio".
- Diane Arbus

Ovviamente, quasi tutti i fotogiornalisti del matrimonio realizzeranno anche ritratti e foto di dettagli per i loro clienti. Riconoscendo questo, i membri del WPJA possono anche competere nei concorsi meno rigorosi dell'associazione per i ritratti di fidanzamento e per l'espressione artistica.

Ma come ha detto una volta la fotoreporter Dorothea Lange: "Non è sufficiente fotografare l'evidentemente pittoresco". Il nostro obiettivo principale è verity e personalità nel fotogiornalismo di nozze ... non in stock photography.

2. Originalità

Alcuni domini - come sport, conferenze stampa e, sì, matrimoni - portano una serie di schemi e posizioni ripetute. Eppure è in questi luoghi più ristretti che la creatività e l'originalità possono brillare. Proprio come alcune delle migliori poesie inglesi sono state scritte per seguire uno schema rigoroso di metratura e rima, così anche il grande fotogiornalismo del matrimonio può accadere mentre il padre della sposa lascia andare la mano di sua figlia, o la fioraia sviluppa una maliziosa nozione contraria. Ogni matrimonio è diverso e ogni fotografo è diverso, portando a possibilità illimitate di composizione, umore e materia.

"Sai che stai vedendo una simile fotografia se dici a te stesso, 'Avrei potuto fare quella foto. Ho già visto una scena del genere, ma mai così. " È il tipo di fotografia che fa affidamento sui suoi punti di forza non su attrezzature o effetti speciali ma sull'intensità della visione del fotografo. È il tipo di fotografia in cui le materie prime - la luce, lo spazio e la forma - sono disposte in un modo significativo e persino universale che dà grazia agli oggetti ordinari. "
- Sam Abell

Come dilettanti, potremmo aver affinato la nostra vocazione studiando grandi fotografi di successo per imitare i loro stili e scimmiottare i loro scatti. Ora, mentre pratichiamo la vocazione del fotogiornalismo matrimoniale, abortiamo seguendo le tendenze e copiando i nostri colleghi. Ognuna delle fotografie vincitrici nelle competizioni WPJA rompe un nuovo terreno in qualche modo, grande o piccolo.

Né ci basiamo sul nostro stesso successo. I concorrenti nei nostri concorsi non possono inserire immagini che hanno già vinto precedenti concorsi WPJA, né possono offrire una serie di immagini in sequenza, raffiguranti gli stessi soggetti o azioni con poche modifiche al contenuto.

"Se vedessi qualcosa nel mio mirino che mi sembrava familiare, farei qualcosa per scuoterlo".
- Garry Winogrand

3. Immediatezza

Il paradosso del fotogiornalismo è che solo se si è puntuali e in sintonia con il momento i fotografi possono aspettarsi che il loro lavoro resista alla prova del tempo.

Proprio come le nostre fotografie vincenti registrano un particolare momento nel tempo, i nostri concorsi sono progettati per dimostrare lo stato dell'arte nel fotogiornalismo di nozze di oggi. Ecco perché, per partecipare alle principali competizioni di WPJA, i membri possono solo inviare immagini scattate nell'anno solare corrente e devono essere state scattate il giorno del vero matrimonio.

"Il momento impone sempre nel mio lavoro. Quello che sento, lo faccio. Questa è la cosa più importante per me. Tutti possono guardare, ma non necessariamente vedono. Non ho mai calcolato o considerato; Vedo una situazione e so che è giusto, anche se devo tornare indietro per ottenere l'illuminazione adeguata. "- André Kertész

Uno sguardo attraverso le nostre gallerie dei vincitori mostra come le persone di tutto il mondo nel nostro tempo si uniscono nel matrimonio attraverso tradizioni più antiche di alcune lingue e in modi unici come il loro DNA. Il mondo è cambiato radicalmente anche dall'avvento della fotografia di matrimonio; tuttavia l'immediatezza del giorno del matrimonio di ogni nuova coppia, come mostrato tra i nostri vincitori del concorso, dimostra che la famiglia, gli amici e le celebrazioni continuano a deliziare e sostenere noi umani nel nostro tempo.

"Quale delle fotografie è la mia preferita? Quello che prenderò domani. "- Imogen Cunningham

4. Serendipity

Chiamala coincidenza, sincronicità o mano invisibile di Providence, ma tra i più grandi talenti del fotoreporter di matrimoni c'è la capacità di catturare la confluenza effimera di espressioni, ambiente, atmosfera, equipaggiamenti, relazioni e luce che si verificano a volte in un solo 1 / 60 di un secondo o meno - e quindi produce arte che racconta una storia o racconta uno stato d'animo.

"A volte sono una questione di fortuna; il fotografo non poteva aspettarsi o sperare per loro. A volte sono una questione di pazienza, in attesa che si ripeta un effetto che ha visto e perso o per uno che anticipa. "- Bill Brandt

Giustapposizioni visivamente interessanti, retroscena, implicazioni e contesti sorgono spontaneamente tra i partecipanti e gli astanti ... ma la bellezza e l'onestà di ogni singolo momento saranno persi per sempre, a meno che il fotografo non apra il suo otturatore per una frazione di battito cardiaco.

5. fedeltà

Il rispetto per il soggetto e il rispetto per l'artigianato informa la logica della nostra associazione di fotoreporter di matrimonio e detta i termini sui quali competiamo per il riconoscimento professionale. Le voci del concorso WPJA non devono esibire una manipolazione palese, né attraverso l'uso di tattiche in-camera (come filtri, effetti lente o doppie esposizioni) né in post-produzione. Le immagini che riflettono l'uso del viraggio visibile, l'aumento della saturazione o desaturazione, la nitidezza o l'offuscamento selettivo, il forte schivamento o la masterizzazione e la clonazione non sono ammissibili per l'ingresso nelle competizioni primarie di WPJA. (Tali tecniche, tuttavia, possono essere assegnate ai concorsi dell'associazione per l'espressione artistica.) Sono fatte eccezioni per il ritaglio, il colore delle conversioni in bianco e nero (ma non le immagini tinte seppia o colorate) e le lievi regolazioni dei livelli di colore e curve.

Questa stessa attenzione alla fedeltà richiede che solo una fotografia di un membro del WPJA possa essere inserita in una competizione da quel membro. Può essere molto utile avere un assistente o una seconda telecamera che lavora su un incarico, ma le fotografie di altre persone non possono essere inserite in queste competizioni.

La fedeltà alla visione e alla pratica del fotografo è anche incoraggiata e premiata, a rappresentare la differenza tra un'istantanea e una fotografia.

"Un fotografo deve sempre lavorare con il massimo rispetto per il suo soggetto e nei termini del suo punto di vista." - Henri Cartier-Bresson

6. Probità

Ci atteniamo a uno standard di abilità e talento e ad uno standard etico per la nostra attività come professionisti della fotografia. Conduciamo anche i nostri concorsi con una certa probabilita 'che assicuri che vincere sia un riconoscimento di eccellenza e non di favore. I nostri concorsi sono giudicati, non giurati, perché mentre abbiamo il massimo rispetto per i nostri pari, ci rendiamo anche conto che la loro visione potrebbe non essere la nostra. Cerchiamo inoltre di evitare qualsiasi favoritismo o pregiudizio tra amici e concorrenti. A tal fine, i nostri concorsi non sono mai giudicati dai membri del WPJA, ma da fotoreporter professionisti - spesso vincitori del premio Pulitzer - e da fotoreporter, il cui lavoro regolare è valutare la qualità visiva e l'utilità di reportage di migliaia di immagini ogni settimana.

"Coloro che vogliono essere dei fotografi seri, devi davvero modificare il tuo lavoro. Dovrai capire cosa stai facendo. Non dovrai solo sparare, sparare, sparare. Fermarsi e guardare il tuo lavoro è la cosa più importante che puoi fare. " - Annie Leibovitz

Il WPJA inoltre non accetta commissioni per le iscrizioni al concorso. Ogni fotografo può inviare fino a immagini 100, gratis, durante le competizioni primarie dell'anno solare. Ciò assicura che i fotografi meno affermati si trovino su un piano di parità con i loro coetanei più avanzati dal punto di vista finanziario quando si tratta di far valutare il proprio lavoro e riconoscere i propri talenti.